Charity

Nel 2022 il Tour du Rutor fa rima con solidarietà. Infatti saranno ben due le associazioni di beneficienza alle quali sarà devoluto una donazione: Sanonani House e Parent Project APS.

Aiutare le persone e i bambini più bisognosi e sostenere chi promuove la ricerca scientifica è un impegno morale a cui nessuno può sottrarsi.

Quest’anno il Tour du Rutor, da anni accanto all’associazione Sanonani Onlus, raddoppia e sposa la causa di Parent Project APS - presente sul territorio di Arvier come iniziativa solidale e di aggregazione creativa a sostegno della ricerca sulla distrofia muscolare di Duchenne e Becker - perché ritiene che anche grazie a questo contributo si può aiutare a raggiungere traguardi difficili, ma non impossibili. Valori assolutamente in linea con lo spirito agonistico “estremo” della gara di sci alpinismo.

 

Le Associazioni

 

L’associazione Sanonani Onlus fondata nel 2015 per aiutare i bambini Nepalesi è nata dalla volontà della guida alpina Marco Camandona e di sua moglie Barbara con gli amici Paola, Lara, Fausta e Andrea oltre ad un gruppo di alpinisti e rispettive mogli. Ai fondatori si sono aggiunti numerosi sostenitori e volontari, amici e benefattori. L’orfanotrofio Sanonani (che in Nepalese significa Piccolo Bambino) è situata nella periferia di Kathmandu (dove le condizioni di vita sono più precarie) e ad oggi accoglie 25 bambini tra orfani e bisognosi, che hanno la possibilità di frequentare la scuola pubblica e continuare a vivere nella loro terra di origine e con le loro abitudini. L’intento principale è quello di aiutare queste persone nel rispetto e difesa della loro cultura, della loro lingua, religione e pensiero. Un modo concreto per ringraziare di quanto fa il popolo nepalese nei confronti degli alpinisti rispettosi della natura e dell’ambiente.

Web: www.sanonani.house

Facebook: https://www.facebook.com/Sanonani-House-651140581681702/

 

 

Parent Project aps è un’associazione di pazienti e genitori con figli affetti da distrofia muscolare di Duchenne e Becker, una grave malattia rara e degenerativa che riguarda un neonato maschio ogni 5000 e che non ha ancora una cura. Dal 1996 lavora per migliorare il trattamento, la qualità della vita e le prospettive a lungo termine di bambini e ragazzi attraverso la ricerca, l’educazione, la formazione e la sensibilizzazione. Gli obiettivi di fondo che hanno fatto crescere l’associazione fino ad oggi sono quelli di affiancare e sostenere le famiglie dei bambini che convivono con queste patologie attraverso una rete di Centri Ascolto, promuovere e finanziare la ricerca scientifica al riguardo e sviluppare un network collaborativo in grado di condividere e diffondere informazioni chiave.

Web: www.parentproject.it - https://www.facebook.com/ParentProjectaps